Chi siamo

Siamo la community dedicata al turismo sostenibile

Da un lato, proponiamo nuovi business alle strutture ricettive, valutiamo il loro livello di sostenibilità e offriamo consulenza personalizzata per migliorare le prestazioni. Dall’altro offriamo ai viaggiatori la possibilità di prenotare viaggi ecosostenibili e vivere un’esperienza 100% green entrando a far parte della prima community per il turismo sostenibile.

La filosofia

Crediamo nel valore della sostenibilità ambientale come principio guida di tutte le nostre azioni e vogliamo partecipare attivamente alla transizione del settore turistico verso la realizzazione degli obiettivi di “Agenda 2030”.
Nel concreto, le nostre azioni vogliono:

La scheda di sostenibilità

Nel 2015 L’Onu ha adottato l’Agenda 2030, un piano d’azione per le persone, il Pianeta e la prosperità. L’Agenda globale definisce 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals – SDGs nell’acronimo inglese) da raggiungere entro il 2030, articolati in 169 Target, che rappresentano una bussola per porre l’Italia e il mondo su un sentiero sostenibile. Il processo di cambiamento del modello di sviluppo viene monitorato attraverso i Goal, i Target e oltre 240 indicatori: rispetto a tali parametri, ciascun Paese viene valutato periodicamente in sede Onu e dalle opinioni pubbliche nazionali e internazionali.

L’Agenda 2030 porta con sé una grande novità: per la prima volta viene espresso un chiaro giudizio sull’insostenibilità dell’attuale modello di sviluppo, non solo sul piano ambientale, ma anche su quello economico e sociale, superando in questo modo definitivamente l’idea che la sostenibilità sia unicamente una questione ambientale e affermando una visione integrata delle diverse dimensioni dello sviluppo.

Di seguito riportiamo gli SDG (Sustainable Development Goals) che ci coinvolgono direttamente.

Partendo dall’Agenda 2030 abbiamo ideato la nostra scheda di sostenibilità che permetterà alle strutture ricettive di ottenere un punteggio nei vari ambiti considerati. Non esiste un punteggio minimo per poter accedere alla piattaforma, ma bisogna sposare i principi dell’Agenda 2030 e avere in programma dei progetti per lo sviluppo sostenibile.

I settori coinvolti sono:

Energia

Per analizzare il livello di efficienza dei consumi energetici

Acqua

Per analizzare il livello di consumo idrico

Cibo

Per analizzare il livello di efficienza dei consumi energetici

Trasporti

Per favorire protocolli volti al reperimento di prodotti (non solo alimentari) locali e di favorire la mobilità sostenibile delle persone

Rifiuti

Per valutare il ciclo dei rifiuti

Inclusione sociale

Per sviluppare un indicatore sull’inclusione delle persone con disabilità all’interno delle strutture ricettive

Cambiamenti climatici

Per dare evidenza di quelle imprese che adottano misure ulteriori e volontarie per la riduzione del proprio impatto ambientale

Personale

Per promuovere politiche di assunzione e formazione inclusive e rispettose